Serie A 2018/2019: è lotta per il trono del gol

In quattro per un solo posto, quello di re dei marcatori della Serie A 2018/2019. Se lo giocheranno in questo finale di stagione quattro bomber dalle storie diverse ma con un solo, bellissimo vizio: quello del gol. I loro nomi? Fabio Quagliarella, Krzysztof Piatek, Duván Zapata e Cristiano Ronaldo.

Fabio Quagliarella sta vivendo alla Sampdoria una seconda giovinezza sportiva che l’ha riportato anche in Nazionale per le prime partite di qualificazione a Euro 2020. Impossibile per il ct Mancini ignorare la vena realizzativa del partenopeo che nelle 33 partite giocate quest’anno ha messo insieme la bellezza di 23 gol. Quello che stupisce è la sua precisione: sui 122 tiri tentati Fabio ha centrato la porta in 52 occasioni, per una media che parla di una rete ogni 2,36 tiri nello specchio. Numeri impressionanti a cui vanno aggiunti anche gli otto assist regalati ai compagni.

Secondo nella classifica provvisoria dei bomber a quota 21 gol c’è Piatek del Milan, l’attaccante più preciso di questa Serie A con 51 tiri in porta sui 102 tentati. Il polacco è stato la rivelazione del campionato e il passaggio dal Genoa (13 reti da agosto a gennaio) al Milan (8 marcature) non ha scalfito la sua abitudine a segnare. Il centravanti rossonero è in un momento difficile, complici le brutte prestazioni di squadra, ma la rincorsa del Diavolo alla Champions in questo finale di stagione passa dai suoi implacabili piedi.

In una lotta incerta come non mai, quella per il titolo marcatori di quest’anno, con 4 giocatori racchiusi in tre gol e 5 gare ancora da giocare, non poteva mancare Cristiano Ronaldo, bomber che ha appena festeggiato la rete numero 600 tra i professionisti. Dopo sette gare consecutive senza gol, complice anche un infortunio alla coscia, il centravanti portoghese è tornato a segnare nell’1 a 1 contro l’Inter dell’ultima giornata e ora il suo bottino parla di 20 marcature (e 11 assist) in 28 gare giocate. La Juventus è fuori dalla Champions e ha già conquistato matematicamente il campionato. Molto probabile che la squadra sia tutta a sua disposizione per cercare di raggiungere l’ennesimo traguardo individuale di una straordinaria carriera. CR7 resta il calciatore che tira di più in porta in A e la sua media è di un gol ogni 3,31 tentativi.

Dopo anni di buone stagioni, in questo 2018/2019 è definitivamente esploso. Stiamo parlando di Duvan Zapata, centravanti che sta trascinando l’Atalanta alla rincorsa di una storica qualificazione Champions. Il colombiano ha segnato 21 gol in 32 partite e ha la media migliore tra i contendenti con una rete ogni 2.20 tiri in porta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *