SS95 Tito-Brienza, nuova iniziativa dei gruppi di minoranza di Brienza e Satriano di Lucania

newspont_melandro-581x330Una nuova iniziativa politico-istituzionale congiunta dei Gruppi Consiliari di minoranza di Brienza (Innovazione e Continuità) e di Satriano di L. (Satriano 2050 e Satriano Insieme) è stata avviata oggi allo scopo di riaccendere l’impegno delle due Amministrazioni Comunali, da estendere a quelle di Tito e Sasso C. in merito agli ulteriori disagi derivanti dai lavori di manutenzione lungo la SS 95 Potenza-Brienza (nello specifico i tratti Ponte Fragneto e Ponte Satriano di Lucania). Ne danno notizia i consiglieri Francesco Pagano,Raffaele Collazzo e Antonello Collazzo(Brienza) e Umberto Vita, Rocco Perrone e Tonino Iallorenzi (Satriano) facendosi portavoci oltre che dei disagi degli automobilisti anche delle ricadute negative – sottolineano – per le attività economiche, produttive dell’intero Melandro. Se si vuole dare più forza alle sollecitazioni nei confronti dell’Anas e per raggiungere l’obiettivo centrale del completamento del progetto viario – è scritto nella nota – non basta incontrarsi più o meno periodicamente come fanno i sindaci di Brienza e Satriano oppure limitarsi a scrivere lettere. Anche la Regione e in particolare il Dipartimento Infrastrutture sono chiamati a cambiare registro: è trascorso poco meno di un anno dall’approvazione in Consiglio regionale di una mozione (primo firmatario Cifarelli) per l’istituzione di una task force con Anas, Provincia e Comuni (Brienza, Tito e Satriano) per assicurare il completamento dei lavori in tempi ragionevoli. L’organismo – dicono Pagano e Vita – si riunisca al più presto e definisca una strategia di azione anche in vista della stagione estiva di grande traffico lungo la direttrice Potenza-Brienza-A3.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *