Picerno, pari inutile: al “Curcio” col Marcianise finisce 0-0

Un momento del match al "Curcio"

Un momento del match al “Curcio”

PICERNO – Uno 0-0 che fa affievolire sempre di più quella speranza, quel sogno, chiamato salvezza o play-out. Dopo la vittoria nel derby al Viviani, il Picerno di mister Arleo non riesce a fare il bis e portare a casa i tre punti. Al “Donato Curcio” contro il Marcianise finisce 0-0. Un punto che fa comodo ai casertani di mister Campana, non serve invece praticamente a nulla al Picerno. Una partita brutta, senza grandi occasioni e con pochissimi -se non inesistenti- conclusioni in porta. Arleo manda in campo gli stessi del Viviani, eccetto Tarascio che prende il posto di Varriale, non al top in panchina. Perna al 2′ calcia di poco a lato, e Pascuccio al 6′ è costretto a ricorrere alle cure dei sanitari del Picerno dopo uno scontro di gioco e un taglio sul capo. Lo stesso Pascuccio durante il match è costretto ad uscire più volte per farsi medicare. Catalano ci prova dalla sinistra al 27′, ma in area non c’è nessuno. Il Marcianise prova a mettere paura a Ioime, ma il tiro di Lopetrone al 30′ è sbilenco. Azione più pericolosa del match al 40′: Barone a botta sicura da pochi metri, ma è eccezionale Pascuccio ad opporsi al tiro a colpo sicuro. Ci pensa poi Conti a liberare e salvare i picernesi. Catalano al 42′ calcia di poco alto. Nella ripresa non cambia la musica, con il Marcianise che riesce in un eccezionale possesso palla, senza però impensierire i picernesi che, dal canto loro, non mettono paura agli undici della Progreditur. Arleo prova a dare una scossa, mettendo Esposito, Varriale ed Errico, e richiamando in panchina Tarascio, Perna e Pisani, passando di fatto al 4-2-1-3. Ma non succede davvero nulla, se non qualche azione del Picerno senza creare alcun pericolo. Da sottolineare nel Picerno la maiuscola prova del centrale Pascuccio, un vero e proprio muro umano. 4 punti in due partite per Arleo sulla panchina picernese. Quarto risultato utile consecutivo per il Marcianise. E per il Picerno domenica c’è la difficilissima trasferta dello “Iacovone” a Taranto. Picerno che esce comunque tra gli applausi del numeroso pubblico.

a cura di Claudio Buono

TABELLINI
AZ PICERNO: Ioime 6, Miglionico 6, De Santis 5, Colarusso 5,5, Pascuccio 7,5, Conti 6,5, Pisani 5,5 (24′ st. Errico 5), Tarascio 5,5 (17′ st. Esposito), Perna 5,5 (17′ st. Varriale), Catalano, Li Muli. All. Arleo 5,5
PROGREDITUR MARCIANISE: M. Barone 6, Ciano 6, Fossa 6, Lopetrone 6, Follera 5,5, Lagnena 5,5, V. Barone 6 (20′ st. Sorrentino 6), Baratto 5,5, Moccia 6, D’Anna 5,5 (33′ st. Conte sv.), Santaniello 6 (15′ st. Farriciello 6). All. Campana 6
ARBITRO: Zuffada di Sulmona (Ciancaglini di Vasto-Innaurato di Lanciano)
NOTE: Spettatori 700 circa. Ammoniti Colarusso (P), Fossa (M) e Moccia (M). Recupero: 2′ pt. e 4′ st.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *