La Basilicata in prima serata su Rai 1. Il 3 aprile in onda il film “Il meglio di te” girato nel Potentino

La Basilicata in prima serata su Raiuno. Andrà in onda il 3 aprile, alle 21.30, su Raiuno il film “Il meglio di  te” di Fabrizio Maria Cortese, con Maria Grazia Cucinotta e Vincent Riotta. Lo scenario della storia raccontata si snoda tra Potenza, Brindisi di Montagna, Tricarico, Pignola, Satriano di Lucania, Tricarico e Maratea.

Ma la “lucanità” va oltre il paesaggio: Sirio Studios di Potenza, infatti, è produttore esecutivo e co-produttore con Orange Pictures, Golden Hours Film e Rai Cinema. Tra maestranze, tecnici, attori e comparse, inoltre, sono stati un centinaio i lucani che hanno partecipato attivamente alla realizzazione del film, tra cui lo scenografo Gaetano Russo e i due aiuto registi Gabriella Nolé e Pietro D’Aranno.

“Il meglio di te” – uscito nelle sale cinematografiche il 9 novembre 2023 e distribuito da Adler Entertainment – racconta di una storia d’amore che riannoda i suoi fili dopo un lungo distacco. Il fulcro della vicenda sono Antonio (Vincent Riotta) e Nicole (Maria Grazia Cucinotta), una coppia che si riavvicina mettendo da parte rabbia e risentimento del passato. Il brano originale che dà il titolo al film è di Giusy Ferreri.

Anche se la trama del film si sviluppa in un luogo indefinito, la Basilicata è riconoscibile, messa a fuoco dal regista, letteralmente folgorato dalla bellezza del territorio: “Non conoscevo questi luoghi – dice Fabrizio Maria Cortese – sono di uno splendore unico. Vorrei tanto poter tornare a girare qui un altro mio lavoro cinematografico”. Gli fa da eco Maria Grazia Cucinotta: “Grazie a questo film – evidenzia l’attrice – ho scoperto dei luoghi meravigliosi, dai boschi incantati di Rifreddo a tutti i borghi che hanno ospitato le riprese. La Basilicata si è rivelata un luogo pieno di sorprese e persone con un cuore grande che ti lasciano il vuoto quando parti”.

Commenti che testimoniano come il connubio tra cinema e promozione del territorio sia vincente. Lo sottolinea il Ceo di Sirio Studios, Angelo Viggiano: “Il cinema ha da sempre svolto un ruolo significativo nella promozione del territorio, sia a livello locale che internazionale. Grazie alla magia delle pellicole, gli spettatori possono essere trasportati in luoghi fantastici e suggestivi, permettendo loro di immergersi completamente nella cultura e nell’atmosfera di un determinato luogo. Grazie alla sua capacità di emozionare, coinvolgere e portare alla luce le peculiarità di un territorio, il cinema può davvero essere un valido strumento di promozione e valorizzazione delle risorse locali”. 

1 commento

  1. Giuseppe Carrasso

    La Basilicata un piccolo territorio da conoscere, per scoprire le sue bellezze naturali, un ambiente conservato bene, i Sassi di Matera che narrano la sua antichità storica ben conservata.Io avevo letto, il bellissimo libro scritto bene dal Grande antifascista Carlo Levi confinato dal regime Fascista in Basilicata,cristo si è fermato a Eboli, lui fece conoscere quelle terre , e la generosità di quel popolo.
    Io in quelle.zone ritornai come.volontario ad aiutare le popolazione Terremotate , tutti volontari della CGIL attrezzati per dare il primo Soccorso, fummi i primi ad arrivare a Balvano, e poi a Ricigliano, un piccolo paese antico quasi distrutto abbiamo dato i primi soccorsi ai feriti, distribuiti alimenti, e vestiario per adulti e bambini, e poi incominciamo ad alzare tente e capanne, donate da una impresa Di Santeramo in Colle. Interi paesi erano isolati dalle strade interrotte. Sono ritornato pochi Anni fa, e stato ricostruito, tutto e cambiato in meglio, un popolo meraviglioso con un cuore grande e socievole.Io ho imparato tanto da loro in quei 10 Giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *