A Picerno un lungometraggio tutto lucano. Dal 9 marzo al via le riprese di “Eingenlicht – Il colore del buio”

A Picerno venerdì 8 marzo alle ore 17:00, in Piazza Plebiscito, l’associazione culturale “Il mosaico” annuncerà l’inizio delle riprese di un lungometraggio dal titolo “Eingenlicht-Il colore del buio” che sarà girato dal 9 al 29 marzo, da qui la denominazione dell’evento “Primo ciak”.

Il progetto rientra tra gli obiettivi dell’associazione che ha lo scopo di promuovere la cultura cinematografica con particolare attenzione al patrimonio locale.

Gabriele Margiotta, presidente dell’associazione, sottolinea quanto sia importante valorizzare realtà come Picerno che è il posto in cui vive, scelto per le riprese del lungometraggio di cui è sceneggiatore oltre che attore principale; si tratta di un thriller, incentrato sulla storia di un commissario chiamato ad indagare su un caso di omicidio avvenuto in paese.

Margiotta precisa quanto queste esperienze cinematografiche valgano da collante nel nostro territorio, la regia è affidata ad Andrea Pannullo, nel cast presenti gli attori: Antonio Ferrante, Gabriele Acquavia, Paolo Curcio, Loredana Marcantonio, Luca Tomasiello, Marcella Coletta, Giovanni Cerone, Fabrizio Salvia, Rosa Maria Ciani, Rocco Marsico, Sofia Ludovica Tangreda, Marina Corsini, Marco Francesco Zuddas e Martina Di Iorio oltre a diversi altri, le musiche sono scritte e cantate da un’artista picernese, Serena Marcantonio.

L’associazione “Il mosaico” ha come motto una frase del pittore Modigliani: “Il tuo unico dovere è salvare i tuoi sogni” e questo progetto ne è la massima espressione.

1 commento

  1. prof. Domenico Calderone

    Il termine “Eingenlicht” è totalmente sbagliato, in quanto inesistente nel lessico tedesco, al quale l’assonanza sembra riferirsi. Il lessema giusto è “Eigenlicht” ed è una parola composta formata dall’aggettivo “eigen”, che significa “proprio/a” e “Licht” che vuol dire “luce”, vale a dire: “luce propria”. Tanto dovevo, da ex docente di Tedesco ed Inglese, alla verità linguistica e al valore semantico delle parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *