Coppa Italia. Carrieri-gol, il Picerno parte bene e al “D. Curcio” batte il Portici 1-0

Ci pensa Carrieri (esultanza nella foto) a regalare al Picerno la vittoria in Coppa Italia, per 1-0, contro il Portici. Al “Donato Curcio” un una caldissima domenica, quella appena trascorsa, la squadra di Pasquale Arleo ha meritato la vittoria e il passaggio del turno, al cospetto di un Portici che ha perso sul campo. E poi i tifosi hanno perso sugli spalti, con il lancio di pietre e oggetti vari dall’area che separa, con un cancello, i due settori, dopo un parapiglia in campo. Pietre anche grandi e invasione nel settore opposto di alcuni tifosi. Qualcosa di davvero triste e brutto per una partita di calcio. Così com’è stato brutto vedere alcune famiglie prendere per mano i propri bambini -durante quei momenti concitati- e scappare via dalla paura. Composti, i locali oltre a protestare null’altro hanno avanzato come reazione, se non quella di incitare alla calma e condannare al massimo il gesto dei tifosi campani. La partita ha subito una sospensione al quarto d’ora della ripresa di 6′. Sul campo ha espresso poco la squadra di Gianluca Esposito. Meglio invece la squadra di Arleo, capace di creare qualche grattacapo in più a Sorrentino. Ioime è stato prodigioso nel recupero del secondo tempo opponendosi a Fontanarosa. Un espulso per parte: Boussada Omar del Portici (reo di aver scatenato un parapiglia con il fotografo del Picerno) e al 23′ della ripresa Imbriola del Picerno per un fallo a centrocampo. E’ parsa esagerata però la decisione di Vergaro di Bari, che ha estratto il rosso diretto. L’avversaria del Picerno si saprà in settimana. 

DOMANI ARTICOLO COMPLETO SUL “QUOTIDIANO DEL SUD”

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *