Verso il referendum di ottobre. In Basilicata nasce il comitato regionale “Basta un Si”

IMG_1784Anche la Basilicata si prepara a scendere in campo per sostenere le ragioni del Sì al Referendum di Ottobre. Nasce il Comitato regionale Basta un Sì – Basilicata Giovani, registrato qualche giorno fa sul sito www.bastaunsi.it. Tra i principali promotori, Antonio Auletta (Garaguso), Ester Caimo (Lauria), Francesca Caggianese (Savoia di Lucania), Francesco Puzzutiello (Potenza), Giuseppe Tedesco (S.Giorgio Lucano), Simone Morello (Potenza), Maria Luce Barbuzzi (Venosa), Elisabetta Ferrari (Nemoli), Antonio Rubino (Moliterno), Nicky Comanda (Miglionico), Mimino Ricciardi (Lauria) , Carlotta Grieco (Bernalda), insieme a tanti altri giovani lucani politicamente attivi nei propri territori: consiglieri comunali, segretari di circolo, iscritti e militanti del Partito Democratico e non. Tutti insieme, per unico grande obiettivo: informare e sostenere il Sì per il Referendum confermativo di Ottobre sulla Riforma Costituzionale, che prevede, principalmente, il superamento del bicameralismo perfetto e la riduzione del numero dei parlamentari, la soppressione del CNEL, la revisione del Titolo V della Costituzione, la modifica del quorum per i referendum abrogativi, oltre che l’introduzione dei referendum propositivi e di indirizzo, con conseguente riduzione dei costi, tempi di approvazione delle leggi più veloci e una maggiore partecipazione dei cittadini. “L’idea di costituire un comitato regionale nasce dalla volontà di riuscire ad essere un punto di riferimento per tutti i comitati che nasceranno a livello territoriale da qui ad ottobre: abbiamo intenzione di partire, innanzitutto, con un #ReferendumTour in tutti i comuni della Basilicata: nelle piazze, tra la gente, perché è lì che la politica deve stare. Una sorta di tour informativo in collaborazione con i comitati locali. E’ una sfida troppo importante ed abbiamo bisogno di unire tutte le forze migliori di questa terra per portare a casa il risultato, vincere e far sì che il nostro Paese diventi finalmente più semplice e più forte. Non ci sono più scuse per rimandare un cambiamento che aspettiamo da tanto, troppo tempo. Abbiamo davanti a noi mesi intensi, di duro lavoro, ma la cosa non ci spaventa affatto: ne usciremo più forti, più consapevoli e umanamente più ricchi.”

Comitato Basta un Sì – Basilicata Giovani

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *