Tito, una rocca di avvistamento sulla storia: l’8 novembre alla Torre l’inaugurazione del museo multimediale

12033078_10206480711729467_4953728151227178880_n“Finalmente ci siamo, dopo 5 mesi di intenso lavoro è arrivato il momento di presentare alla comunità il museo multimediale allestito all’interno della Torre di Satriano in Tito e realizzato grazie ad un finanziamento dell’Unione Europea”: è lo stesso Sindaco di Tito, Graziano Scavone, a dare notizia su Facebook dell’inaugurazione del museo multimediale (che era in programma domani, ma che causa maltempo è stata rinviata all’8 novembre), presso la Torre di Satriano e di Tito. “Il nostro intento, da subito, è stato di completare quanto fatto finora aumentando la fruibilità del sito archeologico attraverso un prodotto museale, con un modello di gestione leggero, che non solo sia strumento di promozione della nostra storia ed identità ma anche occasione di sviluppo territoriale intercettando magari i flussi del cosiddetto turismo scolastico. Un altro passo per la valorizzazione del triangolo storico naturalistico Casermetta, Torre, Torrente Noce”, questo quanto scritto dal Sindaco. All’inaugurazione interverranno oltre a Scavone il collega Vincenzo Pascale di Satriano di Lucania, Francesca Sogliani (direttore Scuola Specializzazione in Archeologia dell’Unibas), Teresa Cinquantaquattro e Francesco Canestrini della Soprintendente Beni Archeologici e Paesaggistici della Basilicata e Luca Braia, assessore alle Politiche Agricoli della Regione. Inoltre saranno presenti Palmarosa Fuccella (autrice progetto e designer), Mariangela Meliante e Antonio Tangradi del gruppo che ha diretto i lavori e le associazioni Memoria e Liberascienza, oltre alle imprese che hanno realizzato i lavori. Appuntamento quindi all’8 novembre, ore 11.

a cura di Claudio Buono

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *