LA SITUAZIONE IN BASILICATA – Coronavirus, in 13 Comuni lucani nessuna traccia del virus. I contagiati lucani sono oltre 1.400

Corre il virus in Basilicata e i contagi aumentano sempre di più. Ad oggi i lucani positivi al virus sono 1.328. Parliamo solo di lucani residenti. Perché ai 1.328 vanno aggiunti anche altri positivi, vale a dire 65 persone non lucane ma che si trovano al momento domiciliate qui oppure in isolamento a causa della positività riscontrata. Non solo, vanno aggiunti almeno altri 52 casi di positività riscontrati ad Irsina: probabilmente la task force regionale lo farà oggi. Con questi dati, gli attuali positivi in Basilicata salgono a circa 1.440.

I RICOVERATIE E I GUARITI – Sono 90 i pazienti con sintomi in Ospedale, numero salito di 9 unità ieri rispetto a venerdì. Al “Madonna delle Grazie” di Matera 29 nelle malattie infettive, 5 in terapia intensiva e 4 in pnuemologia. Al “San Carlo” di Potenza 21 nelle malattie infettive, 10 in medicina d’urgenza, 19 in pneumologia e 2 in terapia intensiva. Tutti gli altri positivi sono in isolamento domiciliare e al Don Uva di Potenza. Per quanto riguarda i guariti, sono 625 guariti in Basilicata dall’inizio dell’emergenza;

I DECESSI SONO 49 – Agli attuali, positivi vanno aggiunti nel complesso 49 persone risultate positive al Covid-19 e decedute. I decessi paese per paese: 2 Spinoso, 9 Potenza, 4 Paterno, 4 Moliterno, 3 Villa D’Agri/Marsicovetere, 1 Irsina, 2 Rapolla; 2 Montemurro, 2 Pisticci; 2 Matera; 1 San Costantino Albanese, 2 Avigliano, 1 Tursi, 1 Aliano; 1 Bernalda; 2 Grumento, 2 Tramutola; 2 Marsico Nuovo; 1 Viggiano; 1 San Chirico Raparo; 1 Sarconi, 2 Roccanova, 1 Garaguso). Si tratta di persone decedute con e per coronavirus. Vale a dire pazienti che soffrivano anche di altre patologie ma anche pazienti che non avevano alcun problema di salute e non soffrivano di alcuna patologia;

13 I COMUNI “MIRACOLATI” – Nessuna traccia del virus nei Comuni lucani di Armento, Brindisi Montagna, Carbone, Castelgrande, Cirigliano, Cersosimo, Craco, Fardella, Guardia Perticara, Nemoli, Rapone, Savoia di Lucania, Balvano e Vietri di Potenza. Non vogliamo tirare i piedi per portare il virus, sia chiaro. Ma vista l’evolversi della situazione, il virus potrebbe raggiungere a breve ogni luogo. Per quanto riguarda Atella e Cersosimo, era stata data notizia di una positività, poi smentita da un secondo tampone. Mentre, gli altri comuni dove sono stati registrati casi che non riguardano residenti sono: Castelluccio Superiore (dove lo scorso settembre è risultato però positivo un dipendente comunale che però è residente in provincia di Cosenza), Balvano (notizia di un positivo a metà ottobre, poi aggiornata a causa del secondo tampone negativo), Colobraro (positivo solo un cittadino extracomunitario domiciliato in paese, il 22 luglio), e Missanello (positiva una persona di nazionalità nigeriana domiciliata in paese);

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 103.999 tamponi, di cui 101.452 risultati negativi.

Claudio Buono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *