“Re.Te.Ospitale”, domani a Satriano di Lucania in scena il lavoro svolto dalla compagnia teatrale “Instabili vaganti”

Si terrà il 30 agosto alle 20:30 presso il Teatro Anzani di Satriano di Lucania la presentazione del lavoro svolto dalla Compagnia teatrale Instabili vaganti durante la residenza artistica denominata Re.Te.Ospitale promossa dalla Compagnia Petra in collaborazione con il consorzio Teatri uniti di Basilicata, il Comune di Satriano e Rete Teatro 41. “In questa residenza – ha dichiarato la Compagnia Instabili Vaganti – abbiamo lavorato a diverse cose: il confronto tra tradizione e modernità, tra il locale e il globale, la relazione tra spazi all’aperto, come l’anfiteatro che si ricollega al concetto dell’agorà, della piazza, centrale in un ottica di ricerca sul glocale, e uno spazio classico come quello del teatro, dove riportare le suggestioni emerse nel rapporto con la comunità e le location di Satriano”. La loro ricerca è un lavoro fatto di tradizioni e maschere, di ricordi e figure collezionate e assimilate viaggiando nelle metropoli del mondo con una appa anche a Satriano. Immagini impresse che verranno restituite alla gente che seguirà il viaggio di The global city del Megalopolis Project. “Siamo partiti dalle azioni emerse dai ricordi individuali del performer all’interno delle megalopoli che abbiamo attraversato con il nostro progetto – ha detto la Compagnia – arricchendole di suggestioni video, musicali e di immagini, per arrivare al presente, al qui e ora, sviluppando un montaggio, un primo studio,  che rappresenta il risultato del lavoro fatto qui a Satriano in questi giorni di residenza”. Il progetto Re.Te.Ospitale andrà avanti a settembre quando arriverà la “Società dello spettacolo” la seconda compagnia vincitrice del bando al quale hanno partecipato oltre 40 progetti.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *