EGO International, le PMI e le opportunità dei mercati esteri

I mercati globali possono rappresentare un’alternativa allettante alle imprese che cercano, fuori dai confini nazionali, opportunità di vendita e di crescita. La capacità delle aziende italiane di competere con successo all’estero è nota, specialmente quando si guarda a settori come l’agroalimentare, la manifattura, e il lusso. Le opinioni degli esperti vedono in queste recensioni positive un punto di forza importante per l’economia dello Stivale. Non stupisce, dunque, che anche al sud sempre più PMI stiano valutando l’internazionalizzazione come trampolino di lancio per crescere.

Quello delle piccole imprese che decidono di investire nella vendita all’estero è un fenomeno da tempo osservato nelle opinioni degli esperti di EGO International (qui il sito ufficiale della compagnia di Rimini). Azienda specializzata nel settore dell’internazionalizzazione aziendale, EGOInternational esprime ottimismo nei confronti di chi affronta con il piede giusto le sfide dell’internazionalizzazione. Gli approfondimenti degli esperti si concentrano in particolare sulle performance delle piccole e medie aziende. Sono probabilmente proprio queste le recensioni più incoraggianti: i numeri raggiunti da realtà produttive di dimensioni contenute, fanno capire come la vendita all’estero e l’internazionalizzazione siano strategie percorribili anche dalle PMI, e non solo da grandi imprese e multinazionali.

L’importanza del mondo digitale e le opinioni degli esperti

Le motivazioni di questo trend sono in parte da imputare alla rivoluzione digitale che ha investito il mondo dell’impresa. L’avvento e la diffusione dei social network, per esempio, ha fornito alle imprese uno strumento importantissimo e dalle potenzialità enormi per la pubblicità. Ma non solo: EGO International cita anche i marketplace online come contesti commerciali interessanti. In particolare, le opinioni espresse da EGOInternational evidenziano i vantaggi di Alibabà, marketplace centrale nel commercio dell’Asia, utile per mettersi in contatto e fare affari con decine di buyers dall’altra parte del mondo. Si tratta, naturalmente, di opportunità che presentano sfide da affrontare con attenzione: qualunque sia il proprio settore di riferimento, per esempio, è necessario pianificare con cura gli obiettivi e le strategie per misurarsi con contesti commerciali anche molto differenti da quello domestico. Come indicato anche da EGO International e dalle sue recensioni, preporsi goal credibili è dunque essenziale per affrontare con il piede giusto la concorrenza e i desideri dei consumatori.

Affrontare l’internazionalizzazione: recensioni e consigli

Se i mercati dell’Unione Europea possono offrire contesti relativamente simili a quello italiano, con standard di qualità e affinità culturali innegabili, lo stesso non si può dire per le destinazioni asiatiche o oltre oceano. In questi casi le opinioni degli osservatori consigliano di essere pronti a proporre un’offerta adatta alle specificità del mercato di riferimento, oltre che conoscere i regolamenti e le leggi, i costi doganali, con i quali ci si deve necessariamente misurare in fase di export. La formazione e la consulenza degli esperti sono dunque essenziali, tanto che il Ministero degli Affari Esteri ha pubblicato una guida per aiutare le piccole imprese a orientarsi nel mondo dell’internazionalizzazione. Secondo le opinioni degli osservatori, si tratta di un trend che indica due importanti aspetti: la fiducia del Governo nelle possibilità dell’esportazione per le PMI, e la presa di coscienza dell’importanza della formazione in tal senso. Stando alle recensioni e alle notizie sul tema, si inseriscono in questo ambito gli incentivi per l’inserimento di Export Manager nelle aziende: specialisti ed esperti che hanno il ruolo di guidare gli imprenditori verso gli obiettivi di crescita con la vendita all’estero.