Un caso di contagio alla FCA di Melfi. Fabbrica chiusa fino al 27 marzo

Un contagio da coronavirus registrato anche alla FCA di Melfi. Si tratta di un team leader del montaggio pugliese, originario del barese. La fabbrica resterà chiusa fino al 27 marzo compreso per continuare ad effettuare tutti gli interventi di disinfezione e sanificazione in programma. 

Questa la nota di FCA diramata questa mattina: “Fiat Chrysler Automobiles N.V. (NYSE: FCAU / MTA: FCA) (“FCA”) ha annunciato oggi che le sue controllate FCA Italy e Maserati sospenderanno temporaneamente la produzione nella maggior parte dei loro stabilimenti produttivi in Europa. La sospensione temporanea, che sarà in vigore fino al 27 marzo 2020, rientra nell’implementazione di un’ampia serie di azioni in risposta all’emergenza COVID-19 e consente al Gruppo di rispondere efficacemente all’interruzione della domanda del mercato garantendo l’ottimizzazione della fornitura. In particolare, la sospensione della produzione viene attuata in modo tale da consentire al Gruppo di riavviare la produzione tempestivamente quando le condizioni del mercato lo consentiranno”. 

redazione

1 commento

  1. saverio

    Da questa mattina nell’area industriale di San Nicola di Melfi, sono in sosta tre Tir provenienti dalla Turchia con una vistosa scritta sui teloni YAKUL, che sicuramente devono scaricare materiali per FCA, mi chiedevo se FCA rimane chiusa, questi autisti Turchi, possono sostare per lungo tempo senza i dovuti controlli e senza assistenza da chi che sia. Saluti

Rispondi a saverio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *