Potenza, in mattinata la cerimonia di celebrazione del “Giorno della Memoria” per ricordare la Shoah

Organizzata dalla Prefettura di Potenza, d’intesa con l’Arcidiocesi di Potenza – Muro Lucano – Marsico Nuovo, l’UNIBAS e l’Ufficio Scolastico Regionale, si è svolta, nella mattinata odierna, presso il Teatro Comunale Francesco Stabile di Potenza, la cerimonia di celebrazione del “Giorno della Memoria”, istituito dalla legge 20 luglio 2000, n. 211 per “ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”. All’incontro, introdotto dal Prefetto Vardè, sono intervenuti l’Arcivescovo Mons. Salvatore Ligorio, il Dirigente Scolastico Regionale Datena, il Presidente del Consiglio Comunale di Potenza Cannizzaro ed è stato concluso da un’articolata, appassionata ed apprezzata relazione del Prof. Ariel Samuel Lewin, docente di Storia Romana presso l’Università degli Studi di Basilicata, che ha messo in luce l’orrore della Shoah. In particolare, il Prefetto, nel suo intervento, ha evidenziato, tra l’altro, che “ricordare è necessario, oltrechè doveroso, ed è indispensabile tramandare il ricordo di quei tragici eventi soprattutto alle giovani generazioni, che hanno diritto di conoscere gli orrori di quella triste pagina della nostra storia, come la follia della soluzione finale della questione ebraica: la deliberazione di alcuni uomini di sterminare altri uomini. All’evento hanno partecipato numerose Autorità civili e militari ed oltre un centinaio di studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

1 commento

  1. Pingback: Cinque domande all'associazione "Figli della Shoah" per capire il … – Servizio di informazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *