Sciame sismico nel potentino. Una quindicina di scosse nelle ultime 12 ore registrate in molti Comuni

“Nelle ultime 12 ore si è attivato uno sciame sismico con epicentro a Sud di Potenza, nella zona compresa tra Abriola e Pignola”. Lo ha scritto poco fa su Facebook Carmine Lizza, geologo e responsabile nazionale della Protezione Civile Anpas, lucano. L’INGV – ha sottolineato – ha localizzato una quindicina di scosse. La magnitudo massima finora registrata è stata 3.0 ad una profondità tipica delle faglie trasversali dell’Appennino. “Nella stessa Area ricordiamo la nota sequenza di terremoti occorsi tra il 1990 e 1991 con epicentro nei pressi di Potenza”, ha concluso. L’ultima leggerissima scossa è stata registrata oggi, poco fa, alle ore 12:31, di magnitudo 1.4. In precedenza un’altra, sempre 1.4, poi la notte scorsa altre 5 dalla mezzanotte in poi. L’ultima di ieri sera magnitudo 2.9, in precedenza c’era stata quella di 3.0 avvertita da migliaia di residenti dell’area interessate. Nel mezzo delle due scosse 3.0 e 2.9, se ne sono registrate altre 5 comprese tra magnitudo 1.5 e 1.9. I Comuni dove la scossa si è sentita di più sono Pignola, Abriola e Potenza. Registrata anche a Tito, Brindisi Montagna, Calvello, Anzi, Vaglio Basilicata, Satriano di Lucania, Sasso di Castalda, Trivigno, Picerno, Avigliano, Ruoti, Brienza, Marsico Nuovo, Albano di Lucania, Cancellara, Laurenzana e Pietragalla. Nei giorni scorsi altre scosse sono state registrate nel potentino. Il 26 dicembre due scosse a Tito di magnitudo 2.0 e 2.5 e il giorno di Natale una al di sotto dei 2.0 a Potenza, difficilmente avvertibile.

Claudio Buono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *