La salute attraverso lo sport con il Comitato Italiano Paralimpico. Il resoconto dell’iniziativa tenutasi a Potenza

Si è tenuto sabato mattina nella Sala dei Medici Illustri dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Potenza, il convegno dal titolo “La Salute attraverso lo Sport”, promosso dal Comitato Italiano Paralimpico e ospitato dall’Ordine dei Medici, in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi della Basilicata, con il CONI, la Finp, la Fipic e l’Amsd. Dopo i saluti del Presidente dell’OMCeO, il dr. Rocco Paternò, del Presidente del Coni Basilicata, Leopoldo Desiderio, del Presidente del Cip Basilicata, Michele Saracino, del Delegato Regionale Finp Basilicata, Mario Giugliano e del Presidente dell’Amsd Potenza, Salvatore Laurita, gli interventi della Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Basilicata, la dr.ssa Luisa Langone, del dr. Luigi Gatta, Medico federale Fipic, dell’Ambasciatore dello Sport Paralimpico, Vincenzo Boni, del dr. Pasquale Scelzo, del dr. Gennaro Gatto, e della Direttrice dell’Inail Basilicata. Le conclusioni sono state affidate al dr. Domenico Santomauro, medico fisiatra.

Così il Presidente dell’OMCeO di Potenza, il dr. Rocco Paternò: “L’Ordine dei Medici ha tra le sue priorità quella di tutelare e concorrere al benessere fisico e psichico della popolazione, a maggior ragione dei disabili; la società tende a escludere queste persone dalla comunità mentre è fondamentale essere inclusivi. Saremo promotori di processi di tali fattispecie e da subito manifestiamo la nostra disponibilità a cooperare con le diverse associazioni; abbiamo l’obbligo di agevolare la più ampia integrazione. È importante, altresì, adeguare i linguaggi, rimettersi al passo con i tempi. Deve essere possibile realizzare strategie di coinvolgimento trasversale, senza pregiudizi, senza indifferenze, senza nessun timore”.

La dr.ssa Luisa Langone, Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Basilicata: “Lo sviluppo cognitivo è correlato al Movimento; grazie a iniziative come quella di oggi conosciamo l’importanza degli strumenti che possano alimentare mente e corpo. Lo sport tra essi. Le dinamiche legate all’attività motoria interessano diversi aspetti tra cui il miglioramento della forma fisica, dell’apprendimento, delle attività linguistiche che accadono perché le strutture nervose si prendono carico delle memorie motorie implicate. L’importanza del movimento risiede in tutte le sfere della nostra esistenza, esso è sinonimo di vita; riguarda un “andare verso” e appartiene a ciascuno, sia alle persone abili che alle persone abili in modo diverso. Caratteristica comune degli esseri umani è la capacità di pensare e di emozionarsi: in questo senso, proprio tutti, siamo nella condizione di muoverci!”

Il presidente del Cip Basilicata, Michele Saracino: “Quella odierna è una occasione molto importante, abbiamo voluto coinvolgere l’Ordine dei Medici perché siamo convinti che lo sport porti alla salute. La disponibilità del presidente Paternò ci conforta. I medici hanno il termometro reale circa i numeri e le specifiche disabilità; in Basilicata non esiste un dettaglio in tal senso. Lo sport secondo la mia esperienza è la prima e più determinante forma di riabilitazione”.

L’ambasciatore dello Sport Paralimpico, Vincenzo Boni: “Sono l’unico ambasciatore del sud Italia. La testimonianza, il vissuto, così come essere un esempio mi sprona a fare sempre meglio, è una grande responsabilità che mi riempie d’orgoglio. Il nuoto mi ha scelto, sei in acqua con il tuo corpo e sei libero. Sei tu, l’acqua e le tue forze; una sensazione impareggiabile. Quest’anno ho il Mondiale, ciò che ho imparato per arrivare lì mi sostiene; ogni momento insegna qualcosa. Cerchiamo di realizzarci, di perseguire i nostri sogni, contro chi non crede che si possano realizzare tutti i traguardi che desideriamo. Dico a tutti: puntate alla luna e se non ci arrivate avete comunque navigato tra le stelle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *