Merci Helix, dall’idea di due giovani lucani nacse l’azienda che produce creme con la bava di lumaca

Una scommessa, quasi per gioco, nata da una curiosità nel guardare delle chiocciole in accoppiamento: è nata così una giovane azienda di due fratelli lucani, Antonio e Anselmo D’Amico di Albano di Lucania, che produce alcuni prodotti grazie alla bava di lumaca. Si, proprio così. In termini scientifici la “Secrezione di Cryptomphalus Aspersa”. L’azienda si chiama Merci Helix e produce prodotti che si presentano come un rimedio naturale ed altamente efficace per curare i problemi della pelle. Sono partiti un anno e mezzo fa, con alle spalle diversi anni di preparazione e ricerche. Oggi la loro azienda è in forte espansione. Abbiamo incontrato i due fratelli, Antonio e Anselmo (nella foto), rispettivamente di 30 e 26 anni.

Quando è nata l’azienda, e come?
La nostra azienda è nata un anno e mezzo fa per caso, anche se ci sono stati degli studi fatti almeno sette anni prima. E’ nata, in poche parole, da una curiosità: guardando delle chiocciole in accoppiamento. Da qui abbiamo iniziato a pensare, studiare e fare delle ricerche.

foto ufficioQuali sono stati quindi i vostri primi passi?
Abbiamo notato che queste chiocciole producevano un liquido. Ci siamo informati, sul web, cos’era quella secrezione, conosciuta anche come “bava di lumaca”. Non conoscevamo i principi omeopatici. Da qui abbiamo pensato se fosse utile realizzare qualcosa. Così abbiamo scoperto che in antichità veniva usata dai romani, per esempio, per curare ulcera e altri malanni

Quindi avete deciso di continuare la vostra ricerca e restare in Basilicata, per avviare questa nuova attività..
Si, siamo rimasti in Basilicata. Ad Albano di Lucania, il nostro paese, c’è la sede operativa di Merci Helix. Qui in un laboratorio sforniamo i nostri prodotti, che ad oggi sono tre. Inoltre abbiamo un allevamento di chiocciole, che servono proprio per la produzione di questi prodotti da cura

Quali sono queste creme che producete, e a cosa servono?
Si tratta di prodotti naturali, dermocosmetici. Nel dettagli i tre prodotti riguardano una crema corpo rassodante, una crema viso ristrutturante e il siero intensivo anti età per viso e contorno occhi. Prodotti che possiedono una naturale azione esfoliante, ideale per il trattamento di problematiche della pelle come macchie, acne, rughe, lumaca, cicatrici e smagliature. Servono quindi per curare le varie affezioni batteriche e virali della pelle.

Una curiosità, ma quante chiocciole servono per produrre una crema da 50 ml?
Difficile da quantificare con precisione, ma comunque servono più di un centinaio di chiocciole per la produzione di un flacone da 50 ml. E dietro c’è comunque un lavoro importante.

E la Basilicata? Come ha risposto inizialmente e come sta risponde a questi prodotti?
Bene, molto bene e siamo contenti. Siamo partiti da Facebook, facendo conoscere i prodotti su questo social quando siamo nati. Così sono arrivati i primi acquisti da Potenza, poi a macchia d’olio in tutta la Basilicata. E oggi siamo in espansione in tutta Italia e all’estero.

Insomma, da una curiosità è venuta fuori una –già solida- realtà aziendale. Due ragazzi che hanno creato il loro lavoro puntando sulla bava di lumaca che, con prodotti che oltre a curare le problematiche della pelle sopra riportare, conferiscono ottime proprietà e sono efficaci anche nei confronti di orticaria, verruche, dermatiti, psoriasi, inestetismi della palle, infezioni virali e batteriche. I due giovani lucani supportati anche da una collaboratrice anch’essa lucana, Silvia, di Vietri di Potenza. Ma, a proposito dell’espansione dell’azienda, questi sono solo alcuni dati: una ventina di rivenditori nel potentino e materano tra centri estetici, parafarmacie ed erboristerie, collaborazioni strette fino alle Canarie e nuove collaborazioni internazionali pronte ad essere sottoscritte. Il tutto grazie alla chiocciola, uno degli unici animali a non essere intaccato dalle radiazioni e dal disastro di Cernobyl. Ma il tutto grazie anche ad un lungimirante lavoro di due giovani, che hanno deciso di ideare qualcosa in Basilicata, per restarci, offrire qualcosa di importante e viverci in futuro.

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito di Merchi Helix, cliccando qui

a cura di Claudio Buono

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *