Presicce condanna il Picerno: al “Giovanni Paolo II” il Nardò vince 1-0

Le due squadre in campo e i tifosi picernesi

Le due squadre in campo e i tifosi picernesi

Cade ancora il Picerno. Seconda sconfitta consecutiva a Nardò dopo quella contro la Turris. Al “Giovanni Paolo II” decide la rete di Presicce al 10′ della rirpesa. L’unico posticipo delle ore 16 del girone H di Serie D si è giocato su un campo pesante, dov’è risultato difficile in alcuni tratti del match gestire e giocare la palla. Picerno seguito anche in terra salentina dai suoi tifosi. La Cava non convoca e lascia in tribuna Perna e Varriale per un leggero infortunio: non dovrebbe essere in5 forse la loro presenza contro l’Aprilia. La Cava schiera dal 1′ Bacio Terracino, che ritorna in campo dopo aver scontato il Daspo e dopo la panchina contro la Turris. Al “Giovanni Paolo II” dopo 2′ Esposito sbaglia di poco, e poi due occasioni per il Nardò con Prinari su assist di Vicedomini, che trova l’opposizione di un attento Ioime. Quest’ultimo respinge il tiro di Oretti su punizione 2′ dopo. Al 15′ Catalano del Picerno a botta sicura sfiora la traversa facendo tremare i salentini. Al 31′ dalla sinistra e da posizione defilata la punizione di Oretti: l’ex Potenza trova una deviazione in area e guadagna un corner dalla destra che trova ben appostato Ioime. Il primo tempo si chiude a reti bianche. Al 3′ dalla ripresa dalla sinistra la punizione di Oretti in area trova Presicce lasciato incredibilmente solo. Ma il centravanti del Nardò calcia incredibilmente alle stelle da pochi passi. Al 10′ però Presicce non sbaglia e sblocca la partita battendo Ioime. Oretti ancora su calcio da fermo, palla sulla destra per Palmisano, cross basso che trova ben appostato in area Presicce. Al 27′ occasione per il Picerno, dalla destra batte Gerardi che prima colpisce la barriera, poi la mette in mezzo, ma la squadra di Ragno riesce a liberare. Al 30′ ancora Oretti su calcio da fermo, ma è bravo Ioime ad anticipare tutti. Non riesce il Picerno a preoccupare Chironi, e non bastano nemmeno i 5′ di recupero per portare a casa un punto che sarebbe stato davvero prezioso. Finisce con la vittoria del Nardò per 1-0.  Prossima in casa contro l’Aprilia a 12 punti: la squadra laziale, dopo essere andata in vantaggio contro la Virtus Francavilla, è stata battuta 2-1 in casa. Gallipoli che ha pareggiato 0-0 in casa contro il Francavilla: nel prossimo turno sarà in trasferta con l’Isola Liri. E diventa così cruciale il match del “Donato Curcio” tra Picerno e Aprilia. 

a cura di Claudio Buono

NARDÒ-AZ PICERNO 1-0

NARDÒ: Chironi, Cassano, Mancarella, Vicedomini, Lanzolla, Allegrini, Palmisano, Oretti, Romeo, Presicce (34′ s.t. Gigante), Prinari (42′ s.t. Montinaro). A disp. Liaci, Zinetti, Minonne, Moriero, Gigante, Montinaro, Facecchia. All. N. Ragno
AZ PICERNO: Ioime, Del Gaudio, Miglionico, Li Muli, Pascuccio, Conti, Bacio (24’st Gerardi), Acampora (36′ s.t. Colarusso), Pisani, Catalano (6’st Tarascio), Esposito. A disp. Capece, Colarusso, Cherchia, Errico, De Santis, Minicone. All. La Cava.
ARBITRO: Gionatan Civico (Vasto). Assistenti: Gianpaolo D’Arco (Salerno) e Vincenzo Montuori (Sapri)
RETI: 10’st Presicce
NOTE: Ammoniti: Cassano (N), Del Gaudio (P) e Ioime (P). Recupero: 1’pt e 5′ s.t.

 

 

 

 

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *