Bella, Sant’Antonio Casalini, San Cataldo e Bella Muro: al via iniziativa “Casa dell’acqua”

Michele Celentano, sindaco di Bella

Michele Celentano, sindaco di Bella

BELLA – Al via l’iniziativa denominata “Casa dell’Acqua”: la decisione è stata assunta dalla giunta comunale, guidata dal sindaco Michele Celentano. Sul territorio comunale di Bella, nei prossimi mesi, saranno installati quattro distributori di acqua alla spina, naturale e minerale: a Bella centro, San Cataldo, Sant’Antonio Casalini e Bella Muro. La giunta comunale ha dato il via a questa importante iniziativa, nel rispetto dell’ambiente e del territorio, oltre agli obiettivi del risparmio e riduzione dei rifiuti. Le quattro colonnine che saranno installate erogheranno acqua naturale o gassata, microfiltrata e refrigerata, erogabile alla cittadinanza a costi bassissimi (massimo 5 centesimi al litro).Un progetto –ha relazionato in giunta il vice-sindaco Leonardo Sabato. Che  assume anche la valenza di un percorso educativo sotto il profilo ecologico, diffondendo sul proprio territorio la cultura della valorizzazione del patrimonio naturale e delle acque, salvaguardando l’ambiente, in quanto i cittadini potranno riutilizzare i contenitori dell’acqua cosi da ridurre alla fonte gli imballaggi e diminuire i rifiuti plastici riconducibili alle bottiglie”. L’istituzione delle case dell’acqua pubblica contribuirà a ridurre prodotti ed imballaggi, limitare inquinamento generato dalle attività di produzione e trasporto, Casa dell'acqua alla spinalimitare inquinamento generato dal trasporto a centri di trattamento per il riciclaggio, abituare i cittadini ai progetti complessi, in cui le parti attive sono molteplici e con interessi differenti, stimolare una riflessione sull’equità dello stile di vita attualmente adottato. Le strutture, che verranno installate in quattro aree facilmente raggiungibili dalla cittadinanza, saranno alimentate dall’Acquedotto Comunale, per l’erogazione dell’acqua refrigerata e purificata dei residui chimici mediante un accurato sistema di filtraggio. Gli uffici comunali sono già a lavoro per l’individuazione delle quattro aree, per poi pubblicare l’avviso pubblico per la concessione di suolo pubblico per l’installazione di distributori automatici di acqua alla spina. Una iniziativa importante, in linea con quanto richiesto dall’Unione Europea. Nessun onere è previsto per il comune di Bella. 

A cura di @BuonoClaudio

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK > MELANDRO NEWS

1 commento

Rispondi a tITESE Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *